Atmosfere sospese

La resina è una costante nella produzione di Lauriola che negli anni ha elaborato una tecnica incentrata sul rapporto cromatico e strutturale tra materia liquida, pigmenti e tratto segnico. Emergono così dalla tela, grazie a pennellate sicure, icone fluide impregnate di un’aura magnetica e soggetti che sgorgano direttamente da quel limbo, presente tra il conscio e l’inconscio e rappresentato metaforicamente dalla liquidità della resina. In particolare, le immagini delle ultime opere è come se tornassero alla luce dopo un lungo periodo sedimentate sotto la materia.